News

 

NOVITA’!!!

CORE ASSY PER TURBINE gtx3071r


La rigenerazione di una turbina ottimizza costi e rendimento del pezzo. Un turbocompressore ricondizionato è più economico del nuovo e, soprattutto, ha la stessa qualità. I processi della lavorazione, infatti, hanno lo scopo di riportare il pezzo alle sue prestazioni originali, ma anche di simularne il funzionamento corretto a bordo vettura. Per questo vengono eseguite delle fasi di analisi specifiche; durante  l’assemblaggio invece vengono sostituiti tutti i componenti vecchi. Per alcuni di questi, anzi, non è affatto previsto il reimpiego, anche se ancora in buone condizioni. È il caso del core assy.
Il core assy è sempre nuovo. In fase di rigenerazione è possibile usarne solo le parti esterne, ossia il carter turbina e compressore, il resto no.

PROMO BATTERIE logo-rhiag-group

45 Ah 400 A

54 Ah 530 A

60 Ah 540 A

74 Ah 680 A

contattaci

LA BATTERIA START & STOP

 

Lo start&stop, il sistema che spegne l’auto nei periodi di “attesa”, richiede delle batterie speciali.
Le normali batterie al piombo acido infatti non reggono all’utilizzo intensivo a cui il sistema le costringe dopo ripetuti avviamenti. Ma c’è di più: la corrente di ricarica dell’alternatore nelle moderne auto Start&Stop è spesso molto alta e le tensioni superano i normali 14Volt per arrivare anche a 17Volt con lo scopo di ricaricare rapidamente la batteria e prepararla ad un nuovo avviamento.
Per questi motivi i sistemi Start&Stop richiedono l’utilizzo di speciali batterie. Ad oggi le tecnologie disponibili sono 2:
  • AFB o EFB (Advanced/Enhanced Flooded Battery): il nome cambia a seconda del costruttore
  • AGM (Absorbent Glass Material)
Tra le due c’è una sostanziale differenza in quanto le prime derivano direttamente dalle normali batterie dove le piastre vengono divise da un sottile strato di polimero isolante, mentre le seconde vengono progettate in maniera totalmente differente e sono di maggior pregio.
Ad ogni modo queste due tecnologie non devono essere confuse con le batterie al GEL che hanno tutt’altra caratteristica.
La confusione nasce dal fatto che le batterie al GEL e le batterie AGM sono state utilizzate ben prima dell’avvento dello S&S per la loro caratteristica di essere batterie ricombinanti. Cosa vuol dire? Vuol dire che le batterie ricombinano i gas che si formano nei processi chimici interni evitando che questi sviluppino gas esplosivi. Per questo motivo le batterie essendo sigillate e senza acido liquido possono essere contenute nell’abitacolo.
Come si diceva però ciò non vuol dire che le batterie hanno le stesse caratteristiche elettriche che possiamo riassumere semplicemente  sottolineando due importanti differenze:
  • Batterie AGM:L’acido è inbevuto in un panno in fibra di vetro. Hanno elevato spunto ma bassa capacità di immagazzinare corrente (a parità di dimensione della batteria)
  • Batterie al GEL:L’acido è gelificato in assieme a della polvere di silicio. Hanno basso spunto (che non le rende adatte a svolgere la funzione di S&S) ma elevata capacità di immagazzinare corrente (a parità di dimensione della batteria).
Da quanto abbiamo detto risulta chiaro che le batterie al GEL sono ottime per stoccare grandi quantità di carica, come ad esempio è necessario nei Camper, ma non si adattano alla funzione di S&S avendo a disposizione poco spunto.
COME SONO FATTE LE BATTERIE AGM?
Le batterie AGM hanno la stessa reazione elettrochimica di base delle batterie convenzionali al piombo.
L’elettrolita è assorbito (legato) in uno strato di tessuto non tessuto di fibra di vetro poroso. Queste batterie sono completamente chiuse e dotate di una valvola di sovrapressione. Tra l’elettrolita e le piastre
c’è un contatto gassoso. Se durante la carica viene liberato dell’ossigeno (O2), quest’ultimo può ricombinare, attraverso il separatore acido, con la piastra negativa (ricombinazione interna di ossigeno). Pertanto le batterie AGM praticamente non consumano acqua e sono molto più resistenti ai cicli rispetto alle batterie con elettrolita libero. Per la carica DEVE essere usato un caricabatteria con tensione regolata.
Caratteristiche di differenziazione esterne rispetto alle batterie convenzionali:
  • Dicitura sulla batteria: AGM o VRLA (non per tutti i costruttori)
    • Coperture non rimovibili
    • Nessuna tacca per il livello dell’acido
    • Nessun tappo di chiusura filettato
Caratteristiche particolari:
• Elevata resistenza ciclica (durata di vita più lunga)
• Migliori caratteristiche di avviamento a freddo
• Nessuna fuoriuscita di acido in caso di danni alla scatola
• Maggiore protezione dalla scarica profonda
• Assolutamente esente da manutenzione
BATTERIE AGM ORBITALI:
Esiste un particolare tipo di batteria AGM detta orbitale. Il principio di funzionamento è sempre lo stesso ma le piastre anziché essere parallele sono avvolte su loro stesse. Ciò rende la batteria particolarmente resistente e robusta, oltre a poter disporre di una superficie della piastra molto ampia, il ché contribuisce ad aumentare la corrente accumulabile (capacità).
Le batterie al Gel non hanno acido liquido, ma in forma semi solida di gelatina, questa particolarità ne permette l’uso in qualunque posizione. Ciò diminuisce drasticamente la generazione di idrogeno grazie all’effetto ricombinante della gelatina, sono meno sensibili alle basse temperature e sono assolutamente prive di perdite di elettrolita acido.
Ogni singola cella al piombo produce 2 Volt a circuito aperto quando é carica al 100%, il voltaggio cala costantemente durante la scarica fino al raggiungimento di 1,74 Volt , valore a cui si considera la cella scarica, oltre questo punto il voltaggio cala rapidamente fino al raggiungimento di 0 Volt.
Le batterie scariche vanno ricaricate al più presto per evitare la distruzione delle piastre, le batterie al GEL possono sopportare periodi di attesa più lunghi tra le ricariche.
 

Un pensiero su “News

  1. Buongiorno, mi chiamo Luigi e cercavo una valvola egr per la mia macchina una opel corsa 1.200 a benzina con targa CA818RP , grazie se mi risponderete.

I commenti sono chiusi.